Di cosa ci occupiamo

Disturbo da accumulo

Secondo il DSM-5 (American Psychiatric Association – 2014, Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, Quinta edizione, DSM-5. Ed. Raffaello Cortina, Milano), i principali criteri diagnostici per il Disturbo da accumulo sono:

  1. persistente difficoltà di gettare via o separarsi dai propri beni, a prescindere dal loro valore reale;
  2. questa difficoltà è dovuta a un bisogno percepito di conservare gli oggetti e al disagio associato al gettarli via;
  3. la difficoltà di gettare via i propri beni produce un accumulo che congestiona e ingombra gli spazi vitali e ne compromette sostanzialmente l’uso previsto. Se gli spazi vitali sono sgombri, è solo grazie all’intervento di terze parti ( per es., familiari,addetti alle pulizie, autorità);
  4. l’accumulo causa disagio clinicamente significativo o compromissione del funzionamento in ambito sociale, lavorativo o in altre aree importanti ( incluso il mantenimento di un ambiente sicuro per se’ e per gli altri;
  5.  l’accumulo non è attribuibile a un’altra condizione medica (per es., trauma cranico).
centro-psicoterapeutico-disturbo-da-accumulo

Richiedi informazioni 392-0979327

Fissa un appuntamento presso il nostro Studio di Psicologia & Psicoterapia